Ninfa Marina

I Servizi
Una visita alle “calette” della Costiera Amalfitana con il tipico barchino, una gita in barca con pranzo a bordo, visite guidate, escursioni culturali e passeggiate lungo il Sentiero dei Borghi Vietresi: oltre ai servizi disponibili all’interno della struttura, è possibile organizzare tante attività per rendere il vostro soggiorno indimenticabile.
Image

Pranzo
in Barca

Image

Gita
via Mare

Image

Visite
Guidate

Image

Escursioni

Ninfa Marina

Cosa Vedere

Vietri sul Mare, sito patrimonio dell’Unesco, è uno spettacolo unico di colori che si confondono con la bellezza del mare anche grazie alle ceramiche realizzate dagli artigiani locali, apprezzate ed esportate (ma anche imitate) in tutto il mondo. Passeggiando lungo Corso Umberto I, si possono ammirare botteghe e negozi che espongono i prodotti in ceramica (vasi, piatti, bottiglie, tazzine, bicchierini, lumi), caratterizzati dalle accese sfumature del blu e del giallo dei limoni, prodotti tipici della Divina Costa.

Alla fine della via principale dello shopping c’è la villa comunale di Vietri, una terrazza sul mare davvero spettacolare. Il suo stile ricorda molto quello di Gaudì a Barcellona, ma con un tocco tutto italiano ed una vista unica.

Sono sicuramente da visitare:

Il Duomo di Vietri sul Mare

Image
Clicca e scopri

Il Duomo di San Giovanni Battista, monumento principale di Vietri, risale al X secolo ed è stato ricostruito a durante l’invasione dei Saraceni. Nel corso dei secoli ha subìto vari restauri e ritocchi tali da modificarne il suo aspetto iniziale. L’attuale facciata è di origine cinquecentesca. Nel Duomo sono esposte opere di pregevole fattura. La cupola ricoperta in maiolica di colore giallo, blu e verde emana riflessi spettacolari, quando è baciata dal sole. Anche il maestoso campanile che affiancala la Chiesa di San Giovanni Battista ha una piccola cupola in maiolica dello stesso colore del Duomo.

.

L'oratorio della SS. Annunziata

Image
Clicca e scopri

L'oratorio dell'Annunziata

L’Oratorio dell’Arciconfraternita della SS. Annunziata, conosciuto come “la cappella della congrega”, è di origine seicentesca: la facciata a tre panelli ricoperti di ceramica che raffigurano l’Annunciazione, San Michele e San Raffaele, mentre il cancello d’ingresso e le scale risalgono all’inizio dell’800.

Villa Guariglia

Image
Clicca e scopri

Villa Guariglia, sviluppata su terrazzamenti che hanno come sfondo le casette arroccate della città, è uno dei più antichi e illustri palazzi nobiliari di Raito, una frazione di Vietri sul Mare. Fu donata all’Amministrazione provinciale di Salerno dall’eminente figura di Raffaele Guariglia, ambasciatore d’Italia e dell’Ordine di Malta, Ministro degli Esteri del governo Badoglio: egli desiderava che l’edificio venisse adibito a Centro di Studi in sua memoria. Oggi la villa ospita il Museo della Ceramica Vietrese: tre settori che comprendono pezzi dell’arte vietrese in ceramica a partire dall’epoca cristiana, passando per il Medioevo, sino ai giorni nostri, essendo in continuo ampliamento. Negli ultimi anni il Museo di Vietri ha messo in atto un’opera di ampliamento con l’acquisizione delle collezioni Di Marino, Camponi, Dolker, Di Martino e tanti altri che con le numerose e pregiate opere contribuiscono a ridefinire sempre più questa struttura destinata a diventare una grande realtà di riferimento per il Sud Italia.

Il lungomare, le spiagge della Marina (ma anche quelle dei dintorni, Baia, Crestarella ed Albori), il centro storico con i suoi vicoli e i suoi scorci mozzafiato, i sentieri dei borghi circostanti sono altre attrazioni da non perdere.

 

Ninfa Marina

Cosa Mangiare

Con la sua splendida posizione a picco sul mare, Vietri è nota anche per i diversi piatti a base di pesce fresco, tra questi, sono assolutamente da provare i cosiddetti “piscitielli ‘e criatur” ai frutti di mare, un’insolita parmigiana di alici, ma anche i paccheri con vongole e patate. Tipici sono, però, anche i piatti dell’entroterra, come la famosa milza imbottita con prezzemolo, peperoncino e menta che viene cotta nell’olio e nell’aceto o ancora il soffritto di frattaglie di bue. Sicuramente due piatti da assaggiare! Da gustare anche la focaccia vietrese e la mozzarella di bufala della vicina Agerola. Un prodotto tipico del paese, inoltre, è il famoso limone Costa d’Amalfi IGP, niente a che vedere con il comune limone disponibile ovunque. Quelli della Costiera hanno dimensioni diverse, un profumo intenso, una buccia corposa, un cuore morbido e tanto succo; per le sue caratteristiche viene utilizzato non solo come condimento, ma soprattutto per il famoso limoncello, ma anche per il meloncello ed il fragoncello, così come per tanti gustosi piatti, sia dolci che salati.

A pochissimi chilometri da Vietri sul Mare si incontra il pittoresco paesino di Cetara, antico borgo di pescatori conosciuto per la produzione di tonno e per le sue famose alici (la “colatura” è un’altra delle specialità della zona).

Image
Image

Scrivi per informazioni